Cantù, la milanese Francesca Scagnetto trionfa nella selezione di Miss Italia

Oltre alla stangona di Garbagnate Milanese passano il turno le lariane Iryna Nicoli, Alessia Desantis e Sindy Ravasi

Milano, 2 giugno 2019 – Mobilieri, politici e sportivi di Cantù hanno preferito l’a “stangona”. Francesca Scagnetto, 22 anni, statura 1, 90, ha vinto Miss Cantù by Miss Italia applaudita dal folto pubblico di Piazza Garibaldi. La nuova Miss Cantù studia lingue all’Università ed è consulente aziendale; naturalmente ha giocato a basket. La dolcissima stangona di Garbagnate Milanese con occhi verdi e capelli castani gareggerà alle finali regionali di Miss Italia reclamizzando l’importante centro del mobile. Quella di Piazza Garibaldi è stata una serata spettacolare e la selezione organizzata da Alessandra Riva in rapporto agli attuali parametri del concorso ha fatto registrare un afflusso record di aspiranti modelle-attrici-show girl.

Sul palco hanno gareggiato 27 concorrenti per Miss Italia e altre 6 (sempre con l’egida di Patrizia Mirigliani) per Miss Mascotte. L’avvenente neo-Sindaco Alice Galbiati ha debuttato nel ruolo di presidente di giuria. Con lei in giuria c’erano anche Sara Radice in rappresentanza dell’ Associazione Tradizione Canturina, Davide Colombo della Federazione italiana Judo, il musicista Daniele Dellera e altri. Francy Scagnetto ha sfilato impeccabilmente in costume, look casual e abito classico e relativamente al saggio di bravura ha scelto la recitazione. Al secondo posto s’è piazzata Iryna Nicoli, 20 anni, pure lei capelli castani e occhi verdi, di Lanzo d’Intelvi. La splendida Iryna, statura 176 centimetri, ha suonato il saxofono. Terza si è classificata Alessia Desantis, 18 anni, comasca di Rovello Porro, 172 centimetri, eccellente nei balli moderni, e quarta un’altra danzatrice, Sindy Ravasi,di Lecco, 22 anni e 1, 70 di statura.

Dato l’elevato numero di partecipanti a Miss Cantù l’organizzatrice Alessandra Riva ha deciso di promuovere alle regionali le prime 4 in classifica. S’è piazzata quinta Marta Prada, 17, di Rodero (Como) e sesta l’attrice Luna Fedele, 23, di Gallarate (Varese). Marta Prada diventerà maggiorenne entro luglio. In Piazza Garibaldi hanno gareggiato 6 ragazze che i “18” li festeggeranno dopo il 26 agosto 2019, e che nell’edizione di quest’anno possono appunto concorrere solo a livello regionale per Miss Mascotte. Francesca Pellizzoni si è aggiudicata la fascia “Mascotte” nella sua Cantù.

Diverse protagoniste di Miss Cantù hanno sfilato anche con capi realizzati con i merletti di produzione locale. Iryna Nicoli, migliore in classifica delle lariane, era felicissima per la qualificazione alle regionali. La bellissima Iryna in Val d’Intelvi vive con papà Maurizio e mamma Valentina, che è dell’Ucraina. “Mi sono iscritta a Miss Italia per mia iniziativa – ha spiegato la seconda classificata – poiché il concorso mi appassiona fin da quando, da bambina, guardavo le serate di finale in televisione”. Quella di “Iry” Nicoli è una famiglia di musicisti: ”Ho anche due sorelle, Alina e Francesca. Ogni componente delle mia famiglia suona uno strumento diverso: io ho scelto il saxofono”. Iryna è tifosissima dell’Inter e frequenta la facoltà di economia all’Università a Lugano. “Dedico la qualificazione alla mia famiglia e ai tanti amici che mi sostengono”, ha aggiunto. “Voglio disputare la finale nazionale in diretta televisiva, spero di farcela”.